Real Madrid ancora ko, Varane: “Anche nel 2017 abbiamo perso in pre season, ma poi…”

Real Madrid ancora ko, Varane: “Anche nel 2017 abbiamo perso in pre season, ma poi…”

Il difensore dopo la sconfitta contro il Tottenham

di Redazione ITASportPress

Momento complicato in casa Real Madrid. Non solo gli infortuni di Asensio, Mendy e Jovic e il caso Bale, ma anche i risultati preoccupanti nelle amichevoli pre stagionali. Dopo la batosta nel derby contro l’Atletico Madrid, ecco arrivato l’ennesimo ko contro il Tottenham.

Si tratta solo di partite di preparazione ma i segnali non sono incoraggianti. A parlare in seguito al match è stato il difensore centrale blancos Raphael Varane. Come riporta AS, il francese campione del mondo si è detto sereno aldilà dei risultati negativi.

QUANDO SI FARA’ SUL SERIO… – “Dobbiamo fidarci del nostro lavoro. Stiamo piano piano acquisendo sensazioni in vista della stagione. Stiamo lavorando anche a livello tattico. Dobbiamo avere tranquillità e fiducia nel nostro lavoro. Sicuramente i risultati arriveranno”, ha detto Varane che poi ha continuato: “Ci sono molte aspettative nei nostri confronti e anche io voglio vedere vincere il Real Madrid. Ricordo che nel 2017, quando abbiamo vinto tutto, abbiamo iniziato la pre season con le sconfitte. Tutti sanno che quando il Real Madrid inizia la stagione vera è qualcos’altro. Quando tutto inizia, saremo pronti”.

MERCATO – Sui possibili arrivi di Pogba e la situazione di James Rodriguez e Bale: “Abbiamo una grande squadra e Pogba è un grande giocatore. Lo conosco bene, ma mi fido dei miei compagni di squadra”. E sui due casi di mercato: “È la vita del giocatore professionista. Il mercato è così e sappiamo che la rosa può variare. Non è comodo, ma dobbiamo sopportarlo. L’importante è essere professionale”.

PORTIERE – Pochi giorni fa Courtois ha pubblicamente affermato di sentirsi il numero uno e di non avere rivali, ma contro il Tottenham Keylor Navas è stato assoluto protagonista, forse, smentendo il belga con i fatti. Varane a tal proposito ha aggiunto: “Keylor è un grande portiere e lo adoriamo. Sappiamo il suo valore e non deve dimostrare niente a nessuno. C’è molta competizione in tutte le posizioni e questo è un bene per tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy