Scandalo calcioscommesse in Spagna, nei guai il capitano del Getafe

Scandalo calcioscommesse in Spagna, nei guai il capitano del Getafe

L’operazione denominata OIKOS ha svelato presunte combine nella Liga.

di Redazione ITASportPress

Nel mezzo dell’emergenza legata al Coronavirus, il calcio spagnolo subisce un altro importante colpo. Nella Liga si è sollevato infatti un polverone legato ad un presunto scandalo di calcioscommesse. A rivelarlo è il quotidiano spagnolo Cadena Ser che ha parlato di una combina del match tra Getafe e Villareal della scorsa stagione. Il Getafe infatti si giocava un posto in Champions con il Valencia e alla fine ad avere la meglio è stata la squadra dell’ex Roma Florenzi. Prima che il campo desse il suo verdetto però, il capitano del Getafe Molina avrebbe cercato di pilotare la partita.

Due milioni di euro

Jorge Molina (Getty Images)

Secondo quanto ricostruito da Cadena Ser il capitano Molina avrebbe pagato due milioni di euro a sette giocatori del Villareal per ottenere così una vittoria facile. Accuse che hanno trovato conferme nelle parole di Paco Esteban, ex giocatore del Malaga, intercettato in una conversazione con la mente della banda: “Ha dato due milioni a sette giocatori del Villareal. Il Getafe deve comprare (la partita) altrimenti perderà”.

Il comunicato del Getafe

Molina (Getty Images)

Dopo la pubblicazione della notizia, il club ha emesso un comunicato per difendere il suo capitano: “Il club vuole dare il pieno sostegno al giocatore e vogliamo smentire qualsiasi notizia in relazione a questi fatti. La diffusione di questa notizia infondata e ingiustificatamente danneggia l’immagine del nostro giocatore e della sua famiglia. Il club si riserva il diritto di esercitare azione civile o penale alle persone che aiuteranno la diffusione di queste notizie gravi, gratuite e riprovevoli”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy