Neymar, non solo critiche dopo il pugno al tifoso: “Ha difeso i compagni da una valanga di insulti…”

Neymar, non solo critiche dopo il pugno al tifoso: “Ha difeso i compagni da una valanga di insulti…”

Alex Bernardo, consulente d’immagine del calciatore, prende le difese di O’Ney

di Redazione ITASportPress
Neymar

Un brutto gesto, ma che ha delle attenuanti. Il pugno che Neymar ha sferrato all’indirizzo di un tifoso che insultava i giocatori del Paris Saint-Germain al termine della gara di Coppa di Francia persa contro il Rennes ha creato non poche polemiche.

Un episodio da condannare ma andrebbe visto anche sotto un altro punto di vista. Questo è ciò che ha provato a spiegare Alex Bernardo, consulente d’immagine del calciatore, attraverso il suo profilo Instagram. L’uomo ha preso le difese di O’Ney raccontando cosa ha sentito dire da quel sostenitore nei confronti dei calciatori parigini.

INSULTI – “Non ho intenzione di discutere se sia stato il modo più corretto per risolvere la questione. Ma quel tifoso se lo meritava!”, ha scritto il consulente della NR Sports sulla propria pagina Instagram in allegato al filmato dell’accaduto: “Ha detto ‘Buffon sei un ritardato’, ‘Kurzawa, non voglio i tuoi complimenti’, ‘Verratti razzista’, ‘Neymar, impara a giocare a calcio’!”. Ha raccontato Alex Bernando che poi ha spiegato: “I giocatori sono ancora caldi dopo aver giocato una finale e un idiota li provoca. Aveva ragione? Non ho letto una sola critica al comportamento di questo ‘tifoso’! Neymar ha soltanto difeso, come sempre, se stesso e i compagni da una valanga di insulti. Qualcuno vuole impedirglielo?”.

Intanto, però, il giocatore potrebbe andare incontro ad una pesante squalifica. Il Sun parla di 8 giornate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy