ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Il parere

Psg, Verratti: “Penso sempre ai playoff con l’Italia. Mi trovo bene con Messi”

Verratti Psg (getty images)

Marco Verratti racconta le sue impressioni sul momento del Paris Saint-Germain e sulla Nazionale italiana

Redazione ITASportPress

Il Paris Saint-Germain cerca di chiudere il discorso qualificazione agli ottavi superando il Manchester City in Champions League. I parigini vogliono il primato nel loro girone. Il centrocampista della formazione francese Marco Verratti spiega come sta vivendo questo momento la sua squadra ai microfoni di Sky Sport: "Ogni partita è speciale ma domani ci saranno i migliori al mondo. Sarà una grande sfida, abbiamo già voglia di giocarla. Dobbiamo vincere, siamo venuti qui per questo. Il Manchester City è una grande squadra e in questo stadio non abbiamo mai vinto. Siamo felici e abbiamo voglia di giocare queste partite. Sarà bella per i tifosi e siamo venuti qui per vincere, contro una squadra che gioca bene ed è fortissima. Abbiamo molta voglia di fare bene".

 Neymar Verratti (getty images)

RE LEO

Verratti sposta l'attenzione anche sul rapporto con Leo Messi, il grande colpo della sessione estiva del mercato: "A volte ci dimentichiamo che è una persona normale come tutti noi. Ha cambiato la sua vita da un giorno all'altro, sicuramente all'inizio è stato difficile per lui. Si sta ambientando e nello spogliatoio l'abbiamo accolto come un re perché è un privilegio giocare con lui. Mi fa piacere che si sia sbloccato perché per un attaccante è importante segnare. Giocare con Leo è spettacolare, ci fa divertire anche durante gli allenamenti. Ci sta dando una grossa mano e ci aiuterà ancora. Io e lui abbiamo un bel rapporto, è un ragazzo semplice come me e ci troviamo bene in campo e fuori".

 Verratti (Instagram Verratti)

MONDIALE

Ovviamente Verratti non evita un'analisi sul momento della Nazionale italiana, chiamata a giocarsi la qualificazione al prossimo Mondiale ai playoff: "L'argomento è nella nostra testa anche se mancano 4 mesi. Ci penso sempre prima di dormire, non possiamo sbagliare e abbiamo fiducia. Giocando da squadra possiamo raggiungere obiettivi che sembravano impensabili. Daremo tutto per andare al Mondiale, lo abbiamo già perso una volta e non vogliamo perderlo di nuovo. Ho fiducia nei compagni, se giochiamo come sappiamo possiamo qualificarci, anche se il calcio è strano e può succedere di tutto".

tutte le notizie di