Liverpool, Firmino si racconta: “Prego sempre Dio. Klopp? Un onore giocare per lui”

Le dichiarazioni dell’attaccante brasiliano: ecco come si prepara prima di ogni match

di Redazione ITASportPress

Durante un’intervista ai microfoni di Liverpoolfc.com, Roberto Firmino ha dimostrato di essere un giocatore con una forte autocritica. Il 26enne brasiliano ha dichiarato di non essere mai soddisfatto delle sue prestazioni e di volersi sempre migliorare. “Quando mi lascio scappare una possibilità o sbaglio un passaggio, ho sempre la sensazione che avrei potuto fare di più. Non sono mai soddisfatto; voglio sempre fare meglio e questa insoddisfazione è un modo per motivarmi e crescere. Mi preparo molto intensamente prima di ogni match, sia fisicamente che mentalmente. Mangio sempre il cibo giusto, mi assicuro di mangiare bene e prego Dio prima di ogni sfida”. Il fenomeno brasiliano ha poi speso alcune parole per Jurgen Klopp, e ha parlato del suo ottimo rapporto con il tecnico dei Reds. Tempo fa il 50enne tedesco aveva definito la stella brasiliana come il “motore” della squadra. “Quando avevo 18 anni e giocavo in Brasile, ho ricevuto un’offerta per trasferirmi in Germania e non ci ho pensato due volte. L’adattamento non è stato facile: un nuovo paese, cibo nuovo, una cultura diversa, ma mi sono adattato. La mentalità tedesca che ho potuto acquisire in quegli anni mi è sicuramente stata utile per il mio rapporto con Klopp. Ho imparato moltissimo, è un vero onore giocare per lui. Abbiamo un rapporto eccellente. Tutti hanno ottimi rapporti con lui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy