Liverpool, Mané racconta lo screzio con Salah: “Volevo aiutare la squadra. Ecco cosa è successo…”

Liverpool, Mané racconta lo screzio con Salah: “Volevo aiutare la squadra. Ecco cosa è successo…”

L’attaccante è tornato sul recente episodio con il compagno di squadra

di Redazione ITASportPress

Si è parlato tanto della rivalità tra Sadio Mané e Mohamed Salah all’interno del Liverpool. I due, grandi marcatori dei Reds, lottano spesso per essere il miglior realizzatore del club. Il recente screzio, diventato di dominio pubblico, nel 3-0 contro il Burnley, aveva generato diversi rumors sul rapporto non proprio cordiale tra i due.

A spiegare la situazione e a mettere a tacere ogni indiscrezione, ci ha pensato il senegalese che parlando a Canal Plus Sport si è soffermato sul quel piccolo screzio rivelando nei dettagli le parole scambiate con l’egiziano.

EPISODIO – “C’è stata solo un’incompresione. Volevo aiutare la squadra. Capita a volte di vedere i nostri rivali del Manchester City fare cinque o sei gol ecco perché volevo chiudere subito la partita. Ero sicuramente un po’ teso e frustrato in quel momento. Abbiamo parlato immediatamente con Momo (Salah ndr) e abbiamo risolto subito. Quando mi ha chiamato il mister era già tutto risolto ed è stato contento e allo stesso tempo sorpreso da questo”, ha raccontato Mané.

CON SALAH – Nel dettaglio, il senegalese ha rivelato: “Salah mi ha chiesto perché fossi arrabbiato e io gli ho risposto perché non mi aveva passato la palla. ‘Dovevi passarmela’ gli ho detto. Lui mi ha risposto ‘Non ti ho visto. Davvero, non ho nulla contro di te’. Sapevo che era vero, ma comunque in quel momento per me è stato strano. Siamo sempre testa a testa ma non abbiamo nessun problema. Anzi, Wijnaldum per ridere un giorno mi è venuto incontro e a voce alta mi ha detto ‘Sadio perché volevi picchiare Salah’. L’intero spogliatoio si è messo a ridere”, ha concluso Mané.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy