Liverpool, Robertson mette in guardia i suoi: “I record non valgono nulla se non alzi un trofeo. L’anno scorso…”

Liverpool, Robertson mette in guardia i suoi: “I record non valgono nulla se non alzi un trofeo. L’anno scorso…”

Il terzino concentrato sulla Premier League: “Più vinci, più i tuoi prossimi rivali vogliono batterti”

di Redazione ITASportPress

Il Liverpool viaggia a ritmi incredibili in Premier League. In vetta alla classifica con un largo vantaggio, i Reds sembrano destinati a trionfare in Inghilterra. Dopo aver concquistato il titolo di campione del mondo per club, i giocatori di Klopp vogliono arrivare al successo anche in campionato.

Parlando al sito ufficiale del Liverpool, Andrew Robertson, terzino mancino Reds, ha messo in guardia i suoi a proposito dei tanti record ottenuti. Grande attenzione da parte dello scozzese riguardo agli obiettivi da ottenere anche rispetto a quanto accaduto nella passata stagione in Premier League: “I record che stiamo facendo? Per noi sono irrilevanti”, ha spiegato Robertson. “Sì, ne stiamo infrangendo diversi, ma senza sollevare un trofeo alla fine questi non valgono nulla. L’anno scorso abbiamo ottenuto tanti clean sheet ma sappiamo come è finita la Premier League. Ripeto, i record non significano nulla se poi non ottieni il trofeo. La Premier League è difficile. Ogni partita lo è. Più vinci, più i tuoi prossimi rivali vogliono batterti. Non vogliamo dare nulla per scontato. A maggio esulteremo se saremo arrivati fino in fondo…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy