Manchester City, Guardiola ‘disperato’: “Abbiamo solo 13 calciatori della prima squadra…”

Il club travolto da infortuni e assenza per il coronavirus

di Redazione ITASportPress
Guardiola

Nonostante il successo per 2-1 contro il Bournemouth, il Manchester City sembra essere in difficoltà. Almeno è questo quello che si scorge dalle parole del manager Pep Guardiola. Intervenuto al termine della gara di Carabao Cup, il tecnico ha commentato la situazione di emergenza relativa alla sua rosa, decimata dagli infortuni e dalle assenze a causa del coronavirus.

Guardiola: “Abbiamo solo 13 giocatori della prima squadra”

Guardiola
Guardiola, Getty Images

“Con la situazione che abbiamo adesso, abbiamo bisogno di giocatori dell’Accademia. Abbiamo solo 13 giocatori in forma della prima squadra”, ha commentato amaramente e in modo preoccupato Guardiola. “Con i problemi che abbiamo davanti, lui resterà con noi. Lo useremo”, ha proseguito facendo riferimento al giovane Liam Delap, figlio del noto Rory Delap, calciatore irlandese con un lungo passato tra Derby County, Southampton e Stoke City.

“Non possiamo dimenticare come, esattamente come Phil (Foden ndr), ha solo 17 anni. Ha molte cose da migliorare. Non possiamo anticipare i progressi di ogni giovane giocatore. Ma in ogni caso gli va dato atto che l’Accademia ci sta dando una grossa mano. Hanno grandi mezzi e persone molto preparate che aiutano i ragazzi. Jason Wilcox è il capo dell’Accademia e ci aiuta ad avere questi giocatori”.

COMPAGNA DI CALCIATORE INFIAMMA IL WEB

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy