Manchester United, Makelele e Carragher criticano le esultanze di Pogba

Il francese sembra rinato con l’arrivo di Solskjaer sulla panchina dei Red Devils. Ma le sue esultanze fanno discutere…

di Redazione ITASportPress
Pogba

La stella di Paul Pogba è tornata a brillare. Archiviato il periodo buio segnato dal difficile rapporto con José Mourinho, il francese è tornato protagonista in Premier, realizzando due doppiette consecutive contro Huddersfield e Bournemoth. L’arrivo del tecnico Ole Gunnar Solskjaer sulla panchina del Manchester United sembra averlo quindi rivitalizzato, con l’ex bianconero tornato a guadagnarsi le prime pagine dei giornali di tutta Europa.

Ma in mezzo a tutte queste celebrazioni, si registra anche qualche voce di critica, rivolta non tanto alle prestazioni in campo del francese, quanto alle sue particolari esultanze. “Preferivo le esultanze di Thierry Henry. Quando segnava lui tutti pensavano: ‘cavolo, nonostante tutti i gol che segna non è mai contento’“, ha commentato l’ex centrocampista Claude Makélelé, che ha poi aggiunto: “A volte ho la sensazione che non rispetti gli avversari. Se lo affrontassi gli direi di esultare così negli spogliatoi, non davanti alla mia squadra mentre stai vincendo per 4-0″.

Anche l’ex difensore e oggi commentatore sportivo Jamie Carragher è sulla stessa lunghezza d’onda: “Oh, ci siamo“, ha commentato l’inglese in occasione di entrambe le reti segnate da Pogba contro il Bournemouth, sottolineando di non amare troppo questo tipo di esultanze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy