Mbappé ammette: “L’addio di Buffon dal Psg mi ha condizionato negativamente”

Mbappé ammette: “L’addio di Buffon dal Psg mi ha condizionato negativamente”

L’attaccante francese sulla partenza del portiere italiano

di Redazione ITASportPress
Mbappé

Una parentesi parigina tra alti e bassi, ma l’esperienza e la classe di Gianluigi Buffon non sono passati inosservati in quel di Parigi. Parola di Kylian Mbappé. L’attaccante francese del Paris Saint-Germain, parlando a L’Equipe, ha ammesso di essere rimasto molto colpito dall’addio del portierone italiano, tornato alla Juventus dopo appena una stagione in Francia.

Mbappé: “Addio di Buffon mi ha colpito negativamente”

Buffon
Buffon Psg (getty images)

Un rimpianto per la sua crescita professionale ma anche umana, Mbappé non si nasconde e sull’estremo difensore italiano ammette: “Mi è sempre piaciuto ascoltare i giocatori più esperti. Buffon è stato molto importante per me. Vederlo andare via mi ha condizionato negativamente“. Parole al miele che denotano la grandezza del portiere della Juventus, tornato in Italia per cercare di vincere ancora in Serie A e in Europa.

Un esempio

Ma non solo Gianluigi Buffon tra i giocatori esperti che hanno fatto da “culla” a Mbappé. Il giovane attaccante ha rivelato di aver avuto un grande rapporto anche con Lassana Diarra, suo compagno dal gennaio 2018 al febbraio dell’anno successivo: “Per me era lo zio Lass. Anzi, un fratello maggiore su cui poter contare sempre”, ha detto il giovane attaccante. “Mi raccontava spesso della sua carriera, dei club, dei suoi errori, mi dava consigli, mi aiutava nei momenti difficili. Conosce i massimi livelli, sa di cosa parla. È andato via di casa molto giovane, ha giocato in molti club. Lass non mi parlava semplicemente, si confidava. Era molto rispettato all’interno del nostro spogliatoio, anche se la gente di lui parla poco. Vederlo partire mi ha provocato qualcosa dentro”.

QUI LE NEWS DI GOSSIP

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy