Mbappé, segnali d’amore al Psg e a… Neymar: “I grandi campioni fatti per giocare insieme. Lui il migliore al mondo”

Il francese esalta le doti del compagno e dà un indizio per il futuro

di Redazione ITASportPress

L’attaccante del Paris Saint-Germain Kylian Mbappé ha parlato del suo rapporto con Neymar e del feeling che si è instaurato dal suo arrivo in squadra. Intervistato da France Football, il giovane attaccante, chiacchierato anche in ottica mercato, potrebbe aver lanciato anche un chiaro segnale riguardo al proprio futuro…

Mbappé: tra Neymar e il futuro

Mbappé
Mbappé (getty images)

Neymar può fare tutto. È il migliore del mondo“, ha esordito Mbappé senza esitazioni. “Quando è arrivato a Parigi abbiamo capito subito di cosa era capace. Non so se tutti lo sappiano, ma Neymar capisce tutto sul campo. Ha un istinto che gli fa notare tutto in una sola volta. Ho sempre creduto che i grandi giocatori siano fatti per giocare insieme e questo è stato vero per noi. Dal momento in cui sono arrivato al Psg i nostri status sono stati stabiliti: Neymar è il cuore del progetto e io sono qui per aiutarlo. Questo perché quando sono arrivato al Psg ero solo una stella nascente e avevo bisogno di confermare le mie capacità sul campo”.

Se la vittoria della Francia al mondiale ha cambiato qualcosa? No, c’è sempre stato molto rispetto e onestà tra di noi. È il fondamento della nostra relazione, O’Ney è qualcuno che apprezzo veramente. Quando sono tornato dalla Coppa del Mondo ero triste per lui. Ho provato a cambiare discorso e non parlarne”. E ancora: “All’inizio non parlavamo molto di calcio, ma soprattutto dell’ambiente, del pubblico, dei tifosi… Ma era complicato perché non parlavo inglese o spagnolo. Abbiamo sempre avuto bisogno di provare a parlare con un’altra persona per interpretare le nostre parole. Sono stati mesi molto facili dopo che ho iniziato a parlare inglese”.

Ancora su Neymar: “Neymar è un bravo ragazzo. Davvero. Lontano da quella figura che gli disegnano attorno da arrogante. Non dimenticherò mai come mi abbia aiutato nei miei primi giorni. Quando hai 18 anni e arrivi in ​​un grande spogliatoio, non è mai facile. In queste grandi squadre, il 60% del tuo successo dipende dal tuo calcio e il restante 40% da come ti adatti allo spogliatoio. Mi ha aiutato e non lo dimenticherò mai”.

Mbappé Neymar Psg ( Opta twitter)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy