Montreal Impact, Mancosu: “Voglio restare, in MLS c’è rischio brutte figure. Drogba? E’ tanta roba”

Montreal Impact, Mancosu: “Voglio restare, in MLS c’è rischio brutte figure. Drogba? E’ tanta roba”

“Qui ci sono strutture che in Italia tanti club possono solo sognare. E poi qualsiasi problema te lo risolvono subito”

di Redazione ITASportPress

Matteo Mancosu si è confidato ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com. Ecco quanto dichiarato dall’attaccante del Montreal Impact: “Per me questo è un mondo un nuovo, un’esperienza positiva. Davvero, sono contento. È tutto meglio di quanto mi aspettassi. Qui c’è meno tattica, ma devi essere pronto fisicamente. Mica vai in MLS a svernare o per finire la carriera. È un campionato competitivo. E poi qui c’è un’organizzazione incredibile. Se non ti alleni bene rischi di fare brutte figure. Qui ci sono strutture che in Italia tanti club possono solo sognare. E poi qualsiasi problema te lo risolvono subito. Per me è come se fossi al Montreal da anni”.

FUTURO – “Voglio restare al Montreal Impact. A giorni ci vedremo con il direttore, spero di definire tutto. Parto da una base solida, conosco ambiente e squadra. Voglio fare meglio dell’anno scorso”. 

DROGBA – “È un campione, che dire? Ha portato una mentalità positiva, da lui puoi solo imparare. Ha vinto la Champions League e fatto goal a raffica dappertutto. Per uno come me che viene dalla gavetta giocare al suo fianco è davvero ‘tanta roba’”.

DZEMAILI – “Ben venga il suo arrivo, è un grande giocatore. Farà benissimo”.

BOLOGNA – “È mancato Destro. Il Bologna ha una squadra di valore. Mattia è un grande attaccante, trascinerà il Bologna e farà i suoi dieci-quindici goal senza problemi. È devastante. Deve giocare, prendere il ritmo partita e poi nessun problema, è una certezza”.

BELOTTI – “E’ l’attaccante che mi piace di più. Lo avevo incontrato quando giocava nel Palermo e io ero a Trapani, mi ha fatto una grande impressione a livello fisico. 100 milioni? Io non li varrò mai quindi non lo so (ride, ndr). Ognuno ha il suo valore. E se gli hanno messo la clausola da centomilioni beh, evidentemente li vale”.

TRAPANI – “Mi auguro con tutto il cuore che si salvi. Vedere il Trapani così mi dispiace tanto, davvero. Ma ci sono giocatori che sanno cosa fare, gente come Barillà, Rizzato e Petkovic possono sistemare le cose. Basta una vittoria, poi ci pensa la piazza. Trapani non ti lascia mai da solo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy