Morte Atkinson, c’è la svolta: indagati due poliziotti

Morte Atkinson, c’è la svolta: indagati due poliziotti

L’ex attaccante dell’Aston Villa morì nell’agosto 2016 a causa di un attacco cardiaco

di Redazione ITASportPress

Possibile svolta nelle indagini sulla morte di Dalian Atkinson, l’ex attaccante dell’Aston Villa morto a Telford, nello Shropshire, il giorno di Ferragosto del 2016 in seguito a un attacco cardiaco sopraggiunto mentre si aggirava nei pressi dell’abitazione del padre Ernest.

Come riporta la BBC, infatti, due ufficiali di polizia sono stati del presunto omicidio, che sarebbe stato causato da un taser sparatogli da un agente.

Il Crown Prosecution Services (CPS) non ha reso note le identità degli ufficiali, ma ha deciso di sporgere denuncia a seguito di un’indagine dell’Independent Office for Police Conduct (IOPC).

La famiglia di Atkinson, informata dei fatti, ha accolto con favore la decisione, dichiarandosi però “rammaricata che siano trascorsi più di tre anni dalla morte di Dalian”.

Atkinson, ex attaccante di pswich Town, Sheffield Wednesday, Real Sociedad, Aston Villa e Fenerbahçe, fu scoperto dalle forze dell’ordine alle 1.30 circa della notte e immediatamente portato al Princess Royal Hospital dove morì poco dopo.

Da tempo soffriva di problemi di salute e cardiaci in particolare. I due imputati dovrebbero comparire in tribunale il 9 dicembre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy