Nantes, Ranieri: “Se il presidente non è felice può fare solo una cosa: licenziarmi”

Nantes, Ranieri: “Se il presidente non è felice può fare solo una cosa: licenziarmi”

Ieri il Nantes ha perso 2-0 col Lione

di Redazione ITASportPress
ranieri
Il Nantes ieri è stato battuto dal Lione per 2-0 e il tecnico Claudio Ranieri ha analizzato la prova dei suoi parlando anche del suo rapporto con il presidente Keita. “Abbiamo fatto un errore a centrocampo e abbiamo subito il primo gol. Non capisco perché l’arbitro ci abbia annullato un gol per me regolare. Nel secondo tempo, abbiamo giocato bene ma abbiamo commesso un altro errore che ci è costato il secondo gol. Congratulazioni al Lione perchè è un’ottima squadra” Poi la stoccata al presidente Waldemar Kita che non ha preso bene la scelta di Ranieri disertare la festa del club per l’anniversario dei 75 anni. “Una rottura con il presidente? No, abbiamo un buon rapporto. Se il patron Keita critica, è normale: quando perdi, tutti i presidenti criticano” , ha detto Ranieri su Canal + . “Ma se non è felice, può solo fare una cosa … Vale a dire, lo sai …”. Sottinteso: “Può licenziarmi”. Ma c’è in ballo un contratto con scadenza 2019 di 340 mila euro al mese e Keita spera che sia l’italiano a farsi da parte e andare altrove per non pagare neanche un euro. Del resto le voci di una sua partenza a fine stagione sono insistenti. L’allenatore italiano ha assicurato che rimarrà . “Non dico nulla, sono solo voci. Io sono l’allenatore del Nantes. L’anno prossimo sarò di nuovo qui” ha detto il 7 aprile dopo la partita di Monaco.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy