Niente dietrofront, la Pro League decreta la fine del campionato: Brugge campione

L’assemblea della Federcalcio belga ha assegnato lo scudetto al Brugge. Chiuso anche il campionato di seconda divisione.

di Redazione ITASportPress
Brugge

Il Belgio era stato il primo Paese Europeo ad interrompere il campionato di calcio. Dopo la proposta, la Pro League aveva ricevuto le minacce della Uefa che aveva dichiarato di valutare l’ipotesi di esclusione delle squadre belghe dalle coppe europee. Ceferin ha poi invitato i vertici della federcalcio belga a ripensare alla decisione, ma il dietrofront non è arrivato. Quest’oggi si è tenuta l’Assemblea Generale in cui i dirigenti hanno elencato i verdetti della stagione 2019/2020.

Brugge campione, Gent ai preliminari

Brugge
Brugge (Getty Images)

Come già affermato parecchie settimane fa è il Club Brugge ad aggiudicarsi il titolo di campione di Belgio. Si tratta del 16esimo trofeo della squadra nerazzurra che si qualifica così anche alla fase a gironi della prossima Champions League. Sorte diversa per il Gent che dovrà invece affrontare la fase preliminare. Per Charleroi, Anversa e Standard Liegi arriva la qualificazione in Europa League, mentre retrocede in seconda divisione il Waasland-Beveren.

Promozione rimandata

Mbombo (Getty Images)

Per quanto riguarda le squadre da promuovere nella massima serie belga si dovrà aspettare il 31 maggio. Entro quella data verranno date disposizioni riguardo la finale promozione tra Beerschot Leuven. La partita deve disputarsi prima dell’inizio della prossima stagione e se così non fosse potrebbe salire il KVC Westerlo grazie ad una licenza che gli permette di giocare in Pro League.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy