Ozil salva Gunnersaurus, l’ex Paul Merson: “Ha fatto sembrare l’Arsenal una società stupida ed egoista”

Il trequartista si è proposto di pagare di tasca propria lo stipendio della Mascotte licenziata dal club

di Redazione ITASportPress
Ozil

Aveva fatto molto discutere la scelta dell’Arsenal di licenziare la mascotte che per ben 27 anni era stata pratagonista del mondo Gunners. L’addio del Gunnersaurus era stato accolto con amarezza e tristezza tanto da far partire raccolte e fondi e tentativi per salvarlo. La crisi economica che ha colpito anche il mondo del pallone aveva costretto il club di Londra ad effettuare dei tagli e il dinosauro, uno dei simboli del club, era stato inserito tra le “cose” non necessarie.

Ad alcune ore di distanza dalla notizie del licenziamento, Mezut Ozil si era messo a disposizione per pagare di tasca sua la mascotte. Un gesto apprezzabile ma che per l’ex Paul Merson ha messo in ridicolo la società.

Merson: “Ozil ha fatto sembrare stupido l’Arsenal”

Arsenal Gunnersaurus
Arsenal Gunnersaurus

Mesut Ozil ha reso l’Arsenal incredibilmente stupido offrendosi di rimborsare lo stipendio del Gunnersaurus per mantenere il suo lavoro”, ha detto Merson al Daily Star. “Il licenziamento della mascotte dimostra quanto siano egoiste e irraggiungibili le persone che gestiscono il club oggi. Non puoi immaginare quanto mi faccia arrabbiare. Questo è terrificante. Chiunque abbia deciso di sbarazzarsi della mascotte deve dare uno sguardo molto attento a sé stesso. Il ragazzo all’interno del costume ama il suo lavoro. Era una mascotte quando giocavo io per l’Arsenal. I miei figli sono cresciuti con lui e il suo ruolo è importante tanto quanto i calciatori. Le persone lo amano come adorano i calciatori stessi. Quanti club, che stanno davvero lottando per non fallire, hanno fatto una cosa simile? Ecco, se anche dovessero tornare suoi loro passi, all’Arsenal avranno fatto qualcosa di brutto in ogni caso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy