Paraguay, arbitro squalificato 20 giornate: aveva convalidato un gol fantasma

Paraguay, arbitro squalificato 20 giornate: aveva convalidato un gol fantasma

Nei guai l’arbitro Aquino, ma sentenza molto dura anche per gli altri componenti della quaterna dei direttori di gara

di Redazione ITASportPress

Il 1° maggio, nel match inaugurale del campionato paraguaiano di Apertura fra Cerro Porteno e Sportivo San Lorenzo, l’arbitro Cristian Aquino fu pesantemente criticato per aver convalidato un gol del tutto “fantasma”, e quindi con il pallone che assolutamente non aveva varcato la linea di porta. La palla calciata dalla lunga distanza da parte di Sebastian Fernandez colpì la traversa e rimbalzò ben al di fuori dalla riga, ma Aquino ha deciso di assegnare il gol. A distanza di un mese e mezzo dall’evento, il duro verdetto per il direttore di gara: dovrà scontare ben 20 turni di squalifica, a partire dal prossimo torneo di Clausura. In aggiunta, 30 giornate di stop per il guardalinee che avrebbe dovuto aiutare l’arbitro nella decisione, 5 per l’assistente che stava dalla parte opposta e 20 per il Quarto Ufficiale. Tutti i componenti della quaterna arbitrale si sono scusati per l’errore con il Cerro Porteno.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. brilde - 5 mesi fa

    Pene dure, ma corrette. In ogni caso sono di idea diversa. In casi cosí evidenti, la partita va rigiocata. Un errore arbitrale – se clamoroso – non puó falsare un campionato. I danni alle squadre coinvolte possono essere molto gravi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy