ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

BRACCIO DI FERRO

Arsenal, Arteta e il caso Aubameyang: “Non sono dittatore ma voglio rispetto”

Arteta (getty images)

Il manager Gunners sulla situazione legata all'attaccante

Redazione ITASportPress

L'allenatore dell'Arsenal MikelArteta ha commentato la sospensione dell'attaccante Pierre-Emerick Aubameyang che non sta prendendo parte agli allenamenti con i Gunners ed è stato messo fuori rosa. Una situazione che è dovuta a problemi disciplinari che hanno portato, prima alla perdita della fascia da capitano da parte del centravanti e poi all'esclusione dalla squadra. Come riporta anche l'Evening Standard il manager dei londinesi ha voluto ribadire i motivi che lo hanno portato a prendere questo tipo di decisione.

REGOLE - "Non sto cercando di affermare il mio potere con un regime dittatoriale", ha voluto precisare Arteta. "Chiedo solo rispetto e lealtà. È tutto quello che voglio. Se non lo richiedi a questo livello, puoi fare le valigie e partire. Mi dispiace, ma questo è ciò che chiedo e pretendo, anche da me. Il giorno che non lo farò potrà prendere le mie cose e fare altro. Credo che il discorso sia piuttosto semplice. Quando vuoi rappresentare un club come questo, storico, c'è solo una cosa da fare e questa è la via. Fare le cose giuste".

 Aubameyang (getty images)
tutte le notizie di