Chelsea, aperto procedimento da parte del Uefa per cori antisemiti

Chelsea, aperto procedimento da parte del Uefa per cori antisemiti

I tifosi dei Blues in trasferta in Ungheria avrebbero usato epiteti razzisti

di Redazione ITASportPress

Ancora un caso di razzismo nel mondo del calcio. Questa volta l’episodio risale a qualche tempo, più precisamente allo scorso 13 dicembre durante la gara di Europa League tra Vidi e Chelsea.

L’Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del club Blues per dei presunti cori razzisti intonati dai tifosi inglesi in occasione della gara Vidi-Chelsea valida per l’ultimo turno della fase a gironi dell’Europa League. Secondo quanto si apprende dal massimo organo europeo del calcio, i supporters del Chelsea avrebbero intonato una canzone dispregiativa nei confronti del Tottenham dal contenuto antisemita. L’episodio non è passato inosservato nemmeno ai dirigenti del Chelsea che avevano, già in precedenza, condannato l’accaduto ribadendo la loro volontà di combattere ogni forma di discriminazione presente all’interno del club.

E a proposito di Tottenham, un nuovo episodio di razzismo si era abbattuto sulla Premier League dove gli Spurs hanno aperto un’indagine a seguito di una segnalazione di un tifoso che avrebbe assistito ad insulti razzisti nei confronti del coreano Son durante la gara di campionato Tottenham-Manchester United.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy