Chelsea, c’è il ricorso al Tas contro il blocco del mercato della FIFA

Chelsea, c’è il ricorso al Tas contro il blocco del mercato della FIFA

I Blues provano l’ultima carta

di Redazione ITASportPress

Attraverso il sito ufficiale del Tas di Losanna arriva la conferma del ricorso presentato dal Chelsea contro le sanzioni imposte lo scorso aprile dalla FIFA. Il Chelsea ha, dunque, depositato il ricorso per il blocco di mercato imposto in seguito alle violazioni sul trasferimento di giocatori minorenni. Una decisione che il massimo organismo internazionale ha confermato anche dopo l’appello richiesto dal club inglese con tanto di multa da 600mila franchi.

IL COMUNICATO – “Il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) ha registrato un ricorso presentato dal Chelsea Football Club Ltd (CFC) contro la Fédération Internationale de Football Association (FIFA). L’appello è diretto contro la decisione della Commissione d’appello FIFA dell’11 aprile 2019 in cui il Chelsea è stata dichiarato responsabile delle violazioni dei regolamenti FIFA sullo status e sul trasferimento dei giocatori e ha bandito il club dalla registrazione di nuovi giocatori, a livello nazionale e internazionale, per due sessioni complete e consecutive periodi, ha comminato una multa di 600.000 franchi, emesso un richiamo e ha messo in guardia sulla sua condotta futura. Non è possibile dire in questo momento quando verrà emesso il Lodo Arbitrale per questo argomento. Il TAS non fornirà ulteriori informazioni in merito a questa procedura, ad eccezione dell’emissione di un comunicato stampa che annuncerà la decisione”. Questo il comunicato del Tribunale Arbitrale dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy