Coronavirus, Ogbonna sbotta: “Stop al calcio inglese? Finalmente. Sembrava si volesse ignorare il problema…”

Coronavirus, Ogbonna sbotta: “Stop al calcio inglese? Finalmente. Sembrava si volesse ignorare il problema…”

Il difensore del West Ham sull’emergenza sanitaria

di Redazione ITASportPress

Angelo Ogbonna, difensore ex Torino e Juventus, ora al West Ham, ha parlato al Corriere della Sera commentando l’emergenza coronavirus che ha toccato anche l’Inghilterra, con la Premier fermata, finalmente, dopo le tante polemiche.

STOP – “Sono contento e sollevato che si sia bloccato tutto, anche i campionato minori: sembrava quasi che si volesse ignorare un problema così grave”, ha detto Ogbonna. “Cosa si è capito in Inghilterra del virus? Non è una questione che riguarda il calcio, ma è radicata nella mentalità del Paese: qui non hanno ancora ben chiaro il rischio che porta con sé un virus che si può diffondere in pochi secondi se non ci si comporta in modo corretto”.

PREMIER LEAGUE – “I casi positivi al coronavirus? Non è assolutamente accettabile che la partita dell’Arsenal contro di noi sia stata giocata: loro erano stati impegnati contro l’Olympiacos e il presidente dei greci era affetto dal virus. Sembra quasi che qualcuno debba morire per poter arrivare a prendere decisioni tempestive. I controlli? Per quanto mi riguarda nessuno. Un’altra testimonianza di un atteggiamento che è dir poco superficiale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy