David Luiz racconta: “Addio al Chelsea? Tanti mi hanno chiesto di tornare subito. Un signore mi ha detto…”

David Luiz racconta: “Addio al Chelsea? Tanti mi hanno chiesto di tornare subito. Un signore mi ha detto…”

“Prime settimane difficile dopo essere andato all’Arsenal”

di Redazione ITASportPress

David Luiz si racconta. E lo fa ai microfoni di Otro come riporta Metro. Il brasiliano, difensore dell’Arsenal, ha parlato del suo addio al Chelsea e l’arrivo ai Gunners. Emozioni differenti rispetto ai ‘soliti’ trasferimenti perché in maglia blues ha lasciato tanti affetti e persone care.

DURA -“Voglio essere sincero: i primi tre giorni o settimane non sono stati facili preché sentivo ogni emozione possibile. Tutti conoscono la mia storia con il Chelsea. Ho avuto un legame speciale con tutti quelli del club. Era qualcosa di così grande e mi mancava ogni singola persona”, ha detto David Luiz che poi ha rivelato: “In ogni messaggio che stavo ricevendo in quel primo periodo dopo l’addio, la gente diceva: ‘Torna indietro, torna indietro, torna indietro, siamo qui per te'”.

RETROSCENA – E tra i tanti messaggi, anche uno molto bello: “Faccio un esempio per capire meglio il legame che avevo. Un signore che ha 75 anni con cui facevo colazione quando ne avevo l’occasione mi ha scritto: ‘Sto ancora aspettando che tu faccia di nuovo colazione qui con me’. Questo genere di cose sono state difficili per me da mettere da parte, perché io guardo molto ai sentimenti e penso molto agli affetti. Sono la cosa più importante. Ma poi, in modo professionale, mi son detto: ‘È un nuovo momento per te. È un’altra cosa importante da fare per te. Forse se rimani nella zona di comfort non sarà la cosa migliore per te?'”. E allora ecco l’approdo all’Arsenal: “Se guardi la mia storia di vita e di carriera, non sarei mai potuto rimanere nella zona di comfort. È stata una decisione giusta. L’Arsenal è un grande club. Voglio far migliorare questo club e farlo risplendere di nuovo. I primi giorni sono stati difficili ma dopo ho iniziato ad adattarmi. Ora sono felice e voglio fare grandi cose con l’Arsenal”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy