De Bruyne punge il Liverpool: “Dispiaciuti per loro? No. Nessuno lo era quando noi siamo usciti dalla Champions…”

De Bruyne punge il Liverpool: “Dispiaciuti per loro? No. Nessuno lo era quando noi siamo usciti dalla Champions…”

“Non sono favorevole al Var perché toglie emozioni”

di Redazione ITASportPress
De Bruyne

Onore agli sconfitti, ma nessun dispiacere. Il Manchester City ha vinto all’ultima giornata il titolo di Premier League, battendo il Liverpool che si è dovuto arrendere nonostante i 97 punti ottenuti in stagione. A margine della finale di FA Cup che i Citizens disputeranno sabato sera, Kevin De Bruyne, centrocampista offensivo della squadra campione d’Inghilterra, ha voluto parlare proprio dei rivali e delle conseguenze della loro sconfitta. Non solo. Il belga, reduce da una stagione negativa a causa dell’infortunio subito, ha parlato al Guardian della sua voglia di riscatto ad incominciare dalla finale di coppa.

PERCHE’ DOVREMMO – “È stato uno sforzo notevole, ma significa che alla fine siamo stati solo migliori di loro. Se sono dispiaciuto per loro? No, non mi dispiace perché non penso che loro si dispiacerebbero per noi nella stessa situazione. Soprattutto non credo che nessuno si sia sentito dispiaciuto per il modo in cui siamo usciti noi dalla Champions League. Posso capire i loro sentimenti, il loro stato d’animo dopo la battaglia, ma sentirsi dispiaciuti per loro è forse un po’ eccessivo”.

RISCATTO – Ha fame di vittoria e soprattutto voglia di sentirsi protagonista. Il giovane classe ’91 dopo l’infortunio subito non ha dato una grossa mano alla sua squadra in questa stagione ma vuole tornare a farlo dalla gara di FA Cup contro il Watford: “Credo sia stata una stagione davvero difficile per me. I primi due infortuni sono stati duri da superare. Tornare in campo e non avere sulle gambe l’intera partita era difficile da sopportare. Sono felice di essere tornato per l’ultima gara e soprattutto di poter giocare in FA Cup”.

VAR – C’è spazio anche per la tecnologia e il personalissimo pensiero di De Bruyne: “Credo che il calcio sia emozione e passione. Io gioco per essere felice. E quando non solo mi sento frustrato. Il Var, in questo senso, toglie emozioni. Per questo non sono favorevole. Un pò come i social e tutte le telecamere che ti seguono. Devi essere più simile ad un robot altrimenti ogni cosa diventa pubblica. Quando sei in campo ti devi controllare altrimenti ogni cosa farà il giro del mondo. Però è anche vero che quando succede sul campo è difficile controllarsi ma sai già che diventerà pubblico in pochi istanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy