Deeney contro la ripresa della Premier: “Ho paura per la mia famiglia”

Deeney contro la ripresa della Premier: “Ho paura per la mia famiglia”

Le parole dell’attaccante del Watford

di Redazione ITASportPress
Deeney

In Inghilterra si iniziano a muovere i primi passi per una regolare ripresa della Premier League. Tuttavia non mancano le polemiche e i pareri contrari anche tra i giocatori. L’attaccante del Watford Troy Deeney, ad esempio, ha mostrato apertamente la sua ostilità all’idea di riprendere nel corso dello show Talk that Talk: “Dobbiamo tornare ad allenarci questa settimana, ma io ho già detto che non ci andrò. Basta solo una persona infetta per contagiarsi e io non voglio portare il virus a casa mia. Mio figlio ha cinque mesi e ha difficoltà respiratore, non voglio metterlo in pericolo. Ho già perso mio padre e i miei nonni, quasi tutti quelli a cui volevo bene. Quindi la salute della mia famiglia è più importante di qualche sterlina in più nel portafogli. Il protocollo dice che devi tornare a casa senza toglierti i vestiti che hai usato per l’allenamento. E se li metto a lavare con le cose della mia compagna o di mio figlio, posso portare il contagio nella mia famiglia. Considerando che i dati dicono che le persone di colore, gli asiatici e quelli di etnia mista rischiano il contagio quattro volte di più degli altri, sono previsti controlli aggiuntivi? Si faranno elettrocardiogrammi per vedere se qualcuno ha patologie pregresse non diagnosticate? E ho detto loro: ‘Se non lo sapete voi come andranno le cose, per quale motivo io dovrei mettermi a rischio?'”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy