Deeney e l’omosessualità nel calcio: “Credo che in ogni squadra ci sia un calciatore omosessuale”

Il capitano del Watford parla di un tema molto delicato nel mondo del pallone

di Redazione ITASportPress
Deeney

Aveva affrontato in prima linea la paura per il contagio tra calciatori in Premier League a seguito della pandemia di coronavirus, adesso Troy Deeney, capitano del Watford, torna ad affrontare un altro importante e molto serio tema legato al mondo del calcio e all’omosessualità, spesso nascosta.

Deeney: “Almeno un calciatore per squadra è omosessuale”

Deeney
Deeney Watford (getty images)

“Ne sono sicuro al 100%”, ha detto sicuro Deeney parlando al podcast della BBC Grounded with Louis Theroux. “Probabilmente in ogni squadra di calcio c’è un giocatore omosessuale. Ne sono certo. Penso che in molti siano preoccupati dal doversi assumere la responsabilità di essere i primi a dichiararlo, ma quando l’avrà fatto uno, poi ce ne saranno molti altri”. E ancora il capitano del Watford ha commentato: “Credo che dopo il primo giocatore, in una settimana almeno in cento ammetterebbero di essere omosessuali, ma credo che non ci sia chi verrebbe visto come colui che ha dato il là a questa cosa”.  “Diversi atleti, dopo aver lasciato il mondo del pallone o il rugby o qualsiasi altro sport hanno rivelato di essere omosessuali. Credo che questo possa essere per un professionista un vero e proprio peso che si porta nell’arco della carriera“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy