Emery sbotta: “Volevo Zaha, ma l’Arsenal ha preso Pépé”

Emery sbotta: “Volevo Zaha, ma l’Arsenal ha preso Pépé”

La polemica dell’ex mister dei Gunners

di Redazione ITASportPress
Emery

Un addio burrascoso quello tra Unai Emery e l’Arsenal. Anche a distanza di diversi mesi, il manager spagnolo non smette di togliersi sassolini dalle scarpe. L’ultimo, in tema mercato, permette di comprendere al meglio come società e tecnico non fossero assolutamente in sintonia. Parlando ai microfoni del The Guardian, lo spagnolo ha rivelato come la sua opinione in merito all’acquisto di alcuni calciatori sia stata totalmente ignorata.

Emery: “Volevo vincere ma…”

Zaha
Zaha (getty images)

Emery ha chiarito subito le divergenze in tema calciomercato: “Abbiamo acquistato Pépé che è sicuramente un buon giocatore ma non non lo conoscevamo bene e aveva bisogno di tempo per ambientarsi”, ha spiegato lo spagnolo che aveva ben altri pensieri in tema di acquisti. “Io preferivo qualcuno che conoscesse il campionato che fosse già pronto. Zaha vinceva le partite da solo. Ho detto alla dirigenza ‘questo è il giocatore che voglio‘”. Ma l’Arsenal, come noto, ha detto di no. E dire che Emery aveva fatto di tutto pur di avere l’attaccante: “Ho incontrato Zaha di persona e anche lui voleva venire, ma il club aveva deciso che Pépé sarebbe stato l’uomo giusto per il futuro. Io dissi che volevo però vincere subito. Ma niente. Ad onor del vero il Crystal Palace non lo voleva vendere, ma ci sono state alcune discussioni che hanno avuto importanti ripercussioni”. Una di queste… l’esonero con lo spagnolo sostituito poco più avanti con Mikel Arteta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy