ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

PROTESTE

Everton-City, Lampard furioso col Var: “Anche mia figlia avrebbe visto il rigore”

Lampard (getty images)

La squadra dell'ex centrocampista ha perso 0-1 contro i Citizens ma è stata penalizzata da una decisione controversa per un tocco di mano non giudicato tale

Redazione ITASportPress

Frank Lampard non ci sta e difende a spada tratta il suo Everton dopo la sconfitta, a detta sua immeritata, contro il Manchester City. Dopo una buona prova, la squadra dell'ex centrocampista cade per 0-1 sotto il gol di Foden. Ma a far parlare è una controversa decisione dell'arbitro e del VAR di non assegnare un penalty per un tocco di braccio di Rodri in area di rigore.

Dalle immagini non sembrano esserci dubbi sull'azione che sarebbe stata da punire, ma non per i direttori di gara: "Abbiamo giocato molto bene, a maggior ragione perché avevamo di fronte la squadra più forte del campionato", ha esordito Lampard come riportato dal Daily Mail. "Nel primo tempo in particolare, visto che non abbiamo concesso nulla al City. Nella ripresa abbiamo difeso di più, ma con grande organizzazione e mi dispiace non aver portato a casa il risultato. Il rigore? Era chiaramente fallo di mano. Sono stati due minuti al Var, non capisco come sia possibile nel professionismo vedere una cosa del genere. O sei incompetente oppure... Anche mia figlia di tre anni avrebbe visto che era da sanzionare. Il Var avrebbe dovuto richiamare l'arbitro ma così non è stato. Attenderò le scuse ma non servono. La mia squadra meritava punti".

 Everton Lampard (getty images)
tutte le notizie di