Gerrard: “Non mi vedo allenatore del Liverpool. Non esiste un diritto divino…”

Gerrard: “Non mi vedo allenatore del Liverpool. Non esiste un diritto divino…”

L’ex leggenda dei Reds ha parlato anche del proprio futuro

di Redazione ITASportPress
Gerrard

Si è appena aggiudicato l’Old Firm con i suoi Rangers, Steven Gerrard, allenatore degli scozzesi, trionfanti sabato per 1-0 nella classica gara contro i rivali del Celtic, ha rilasciato un’interessante intervista al Telegraph. In realtà si è trattato di una vera e propria chiaccherata con un vecchio amico nonché ex compagno ai tempi del Liverpool, infatti, dalla parte dell’intervistatore c’era Jamie Carragher che con l’ex numero 8 dei Reds ha vissuto momenti incredibili nella sua carriera da calciatore.

Di fatto, nei discorsi tra i due ex compagni non poteva mancare il riferimento alla squadra attualmente guidata da Jurgen Klopp. Il Liverpool sta vivendo un’ottima stagione che al momento lo vede protagonista assoluto in Premier League con la prima posizione, e agli ottavi di Champions League. Chissà, però, che una volta terminata l’avventura dell’allenatore tedesco ai Reds, non possa essere l’occasione giusta per Gerrard che con i Rangers sta facendo davvero bene.

NON ORA – Al momento, però, l’ex centrocampista non sembra pensarci particolarmente e crede di dover fare ancora tanto per meritarsi la guida della storica squadra inglese: “Non mi vedo sulla panchina del Liverpool per ora. Non è che se sei stato un giocatore brillante disponi di un diritto divino per diventare il prossimo allenatore di quella squadra. Non è perché sono popolare che sono l’uomo idoneo a rimpiazzare Klopp, se e quando andrà via. E’ veramente troppo presto. Io per ora sono concentrato solo sui Rangers”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy