Giggs ne ha per tutti: “Non mi piaceva Vieira, giocava sporco. Petit aveva i capelli troppo lunghi e Pires…”

Giggs ne ha per tutti: “Non mi piaceva Vieira, giocava sporco. Petit aveva i capelli troppo lunghi e Pires…”

“A quei tempi dovevi metterti in testa quell’intensa avversione contro i tuoi rivali”

di Redazione ITASportPress

Curiosa intervista rilasciata dall’attuale ct del Galles ed ex leggenda del Manchester United Ryan Giggs al Daily Mail. In evidenza la forte rivalità che, ai suoi tempi, scorreva tra i Red Devils e l’Arsenal. Nelle sue dichiarazioni, l’ex stella degli inglesi ha raccontato nel dettaglio cosa non gli piaceva degli avversari e nello specifico ha avuto da ridire…un pò su tutto.

CONTRO TUTTI – “Non mi piaceva l’Arsenal”, ha detto Giggs che poi spiega: “Non mi piaceva proprio nessuno. Non mi piaceva Vieira perché giocava sporco e la faceva sempre franca. Poi c’era Petit: non mi piaceva perché aveva i capelli troppo lunghi. Non mi piaceva neanche Pires, anche se quando lo incontrai dopo alcuni anni mi resi conto che era un ragazzo simpatico”. Ma non finisce qui, il gallese prosegue: “Onestamente non li guardavo nemmeno, non li conoscevo e non avevo nessuna intenzione di conoscerli. Berkgamp? Non mi piaceva e semplicemente mi sono detto che non era bravo quanto Eric Cantona”. “Non sono quel tipo di persona che odia gli altri, non ero davvero io, ma a quei tempi dovevi metterti in testa quell’intensa avversione contro i tuoi rivali. Era pura motivazione e in fondo lo sapevamo tutti. Erano i migliori e la rivalità era tutto per noi. Più forte con l’Arsenal rispetto a quella con il Liverpool in quel momento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy