Guardiola difende Sanchez: “Il calcio non è uno sport individuale”

Guardiola difende Sanchez: “Il calcio non è uno sport individuale”

Le parole del tecnico del City sull’attaccante cileno

di Redazione ITASportPress

L’improvviso calo di rendimento di Alexis Sanchez negli ultimi mesi ha sorpreso tanto i tifosi del Manchester United quanto gli appassionati calcistici. Tutti si aspettavano grandi cose dal Nino Maravilla con la casacca dei Red Devils, ma l’avventura si è rivelata un fallimento. Chi lo difende è Pep Guardiola: il tecnico del Manchester City conosce bene l’attaccante cileno che è stato allenato da lui ai tempi del Barcellona. L’allenatore spagnolo ha espresso la sua opinione su questa situazione: “Le squadre non dipendono da un solo giocatore. Riteniamo che sia stato un fallimento solo a causa dei demeriti di Alexis, ma ci sono molte ragioni. I calciatori non giocano da soli, non è tennis, non è golf. Giocare con 10 compagni contro una squadra, contro avversari, contro molte, molte cose incidono sul buon rendimento nel team”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy