Guardiola inedito: “La prima chiamata di Cruijff? Stavo rimorchiando…”

Guardiola inedito: “La prima chiamata di Cruijff? Stavo rimorchiando…”

L’allenatore del City racconta un divertente retroscena della sua carriera

di Redazione ITASportPress

Anno 1989, un giovanissimo Pep Guardiola è in discoteca e il primo (e unico) pensiero non era direttamente al campo. Nella sua testa c’è  solo una bellissima ragazza mora che spera di invitare presto a ballare. A rivelarlo è lo stesso tecnico, al Sun che è riuscito a mettere le mani su una rara copia di un’autobiografia del catalano, intitolata My People My Football. “Non erano nemmeno le sette di sera e mi stavo rilassando in un locale. Ero più preoccupato per una mora che di qualsiasi altra cosa – scriveva Pep -, e avevo deciso che la avrei portata a ballare appena avrebbero messo canzoni più lente”Ho visto arrivare un mio compagno delle giovanili e mi ha detto che Cruijff aveva deciso che un gruppo di giocatori dell’Academy doveva recarsi a Banyoles con la prima squadra per un’amichevole, e tra i nomi c’era anche il mio“. Il risultato? Alla fine Pep non riuscì mai a ballare con la mora: “…che era davvero una bella ragazza”, visto che la sua mente “era già concentrata su altre cose“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy