Heskey ammette: “Andai in crisi al Liverpool, piangevo per nostalgia”

Heskey ammette: “Andai in crisi al Liverpool, piangevo per nostalgia”

Le parole dell’ex bomber dei Reds

di Redazione ITASportPress

Non sempre l’inizio di una favola è perfetto. E’ il caso di Emile Heskey, uno dei volti noti della Premier League del Nuovo Millennio. Con il Liverpool, l’attaccante si è consacrato con il Triplete del 2001, vincendo Coppa di Lega, FA Cup e Coppa UEFA con i Reds. In 223 presenze ha realizzato 60 gol. Numeri importanti, che fanno effetto pensando a com’era iniziato tutto. Infatti, lo stesso Heskey ha rivelato di aver avuto problemi di nostalgia quando è arrivato ad Anfield nel 200 per 11 milioni di sterline dal Leicester. Queste le sue parole a “The Guardian”: “Questo periodo durò sei mesi. Sono stato costretto a crescere molto velocemente perché avevo figli, avevo una ragazza. Ricordo di essermi letteralmente sdraiato sul pavimento e di aver iniziato a piangere. Continuavo a chiedermi se avessi fatto la cosa giusta. Ma la cosa più strana è che andavo ad allenarmi e mi sentivo bene. Poi ho trovato amici, una routine. Sì, è stato un momento difficile ma era strano, ero sciocco e ripensandoci su mi sono chiesto: ‘perché non sei andato a sederti con i compagni quella volta?'”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy