Il Liverpool perde e la colpa è di… Alexander-Arnold. Record di palle perse e critiche social: “Vale come mezzo Cancelo”, “Ricredetevi sulla sua bravura”

L’esterno Reds è incappato in una prova da incubo contro il Southampton

di Redazione ITASportPress
Trent Alexander-Arnold

4 in pagella per il Mirror e record di palloni persi nella stessa partita: ben 38. Non è stata certo una serata facile quella di Trent Alexander-Arnold, esterno del Liverpool, che nella serata di ieri contro il Southampton non ha disputato certo una grande gara. Prova deludente, sostituzione al minuto 77 e sconfitta dei suoi con primato in classifica a rischio.

Se l’ambiente Reds l’ha presa con filosofia, lo stesso non si può dire del web e dei fan del club inglese che si sono subito scagliati contro l’esterno classe 1998. Sui social sono innumerevoli i messaggi contro l’inglese. Da chi si è ricreduto dopo averlo “eletto” il terzino o ala migliore del mondo a chi, proprio, non ha retto alla prestazione negativa del giocatore e che adesso lo mette a confronto con Joao Cancelo, ex Inter e attuale giocatore del Manchester City.

“Vale mezzo Cancelo”, “Spero che chi lo chiamava come il migliore si stia ricredendo”. Questi i tweet più in voga, come tanti sono stati i messaggi che ricordano come le 38 palle perse siano un record per la Premier League ma non assoluto. Infatti, era stato ancora Alexander-Arnold nella passata stagione ad arrivare a ben 49 palloni persi contro il Leicester. In quell’occasione, però, il Liverpool riuscì comunque a vincere la gara.

Trent Alexander-Arnold
Trent Alexander-Arnold (getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy