La Premier ha deciso, “Black Lives Matter” al posto dei nomi dei giocatori

La Premier ha deciso, “Black Lives Matter” al posto dei nomi dei giocatori

La notizia già nell’aria qualche giorno fa è stata ufficializzata dalla Federazione.

di Redazione ITASportPress

La Premier League dà un calcio al razzismo. La morte di George Floyd ha colpito anche il mondo del calcio e sono tanti i giocatori che hanno voluto ribadire il concetto “Black Lives Matter”. Durante gli allenamenti le squadre si sono inginocchiate come segno di protesta ed ora la frase sostituirà i nomi dei calciatori sulle maglie.

La decisione della Premier League

Instagram Liverpool

Un segnale forte quello che arriva dal campionato inglese. La frase diventata simbolo della lotta al razzismo rimarrà sulle maglie dei giocatori per 12 giornate. In giornata è arrivata la conferma della Federazione: “Noi giocatori ci uniamo al comune obiettivo di sradicare il pregiudizio razziale ovunque esso esista, per raggiungere una società fondata sul rispetto e le pari opportunità per tutti, indipendentemente dal colore della pelle o dalla religione. Questo simbolo è un segno di unità da parte di tutti i giocatori, i membri dello staff, tutte le squadre, tutti gli ufficiali di gara e tutta la Premier League”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy