Liverpool, tifosi nel mirino. La Premier infuriata: “Assurdo festeggiare così”

Liverpool, tifosi nel mirino. La Premier infuriata: “Assurdo festeggiare così”

I Reds sono tornai a vincere il campionato dopo 30 anni di digiuno

di Redazione ITASportPress
Liverpool campione

Trent’anni sono un arco temporale molto lungo. Se si tratta della durata di un’attesa, acquisiscono il peso di un fardello sentimentale enorme. Il Liverpool è tornato a festeggiare la vittoria del campionato inglese per la prima volta dal lontano 1990. I tifosi dei Reds non hanno esitato a scatenare la loro gioia tutti insieme, incuranti delle norme sul distanziamento sociale per contrastare la diffusione del Coronavirus. L’accaduto ha destato numerose polemiche e la dura presa di posizione da parte del club contro i propri supporters.

ATTACCO

Ora è toccato alla Premier League attaccare i tifosi per il loro comportamento scriteriato. L’amministratore delegato del campionato inglese, Richard Masters, non ha usato senza mezze misure per criticarli: “Nessuno vuole fermare i loro festeggiamenti, ma il modo in cui hanno fatto festa non è giusto e lo ha confermato anche il club successivamente. Quello che è successo durante quella notte è deplorevole. Hanno sbagliato. La festa è sfuggita di mano come accaduto in spiaggia o in alcune feste in strada”.

PUBBLICO

Sempre Master ha commentato anche l’ipotesi di rivedere presto i tifosi allo stadio: “Questo è un argomento in agenda. Ci siamo proposti come “cavie” per varie soluzioni che successivamente potrebbero essere utilizzate anche altrove come i passaporti biologici, utili anche per non rispettare le distanze sociali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy