Manchester City, notte di baldoria in discoteca per Mendy. Guardiola glissa: “Non sono suo padre”

Manchester City, notte di baldoria in discoteca per Mendy. Guardiola glissa: “Non sono suo padre”

L’esterno francese, che sta recuperando da un infortunio, pizzicato in un locale fino alle 3:30 del mattino

di Redazione ITASportPress
Guardiola

Una stagione tormentata, quella vissuta fin qui da Benjamin Mendy. L’esterno del Manchester City, dopo aver iniziato in maniera più che positiva la stagione, è incorso in una lunga serie di infortuni, di cui l’ultimo, al menisco, lo sta tenendo lontano dal terreno di gioco ormai da novembre. Ma il giocatore non si è lasciato affatto abbattere da questa serie di circostanze sfortunate, smaltendo le delusioni per le recenti vicissitudini in…discoteca. Mendy, sabato scorso, è stato infatti avvistato al Club Liv di Manchester fino alle 3:30 del mattino, in una serata di baldoria.

LA REAZIONE DI GUARDIOLA – Il tecnico del City Pep Guardiola, in conferenza stampa, ha così commentato la vicenda: “I miei calciatori sono abbastanza grandi per sapere cosa è meglio fare e cosa no. Io non sono certo il padre di Mendy… Sicuramente preferirei che tornasse a casa prima la sera, ma io non sto a controllare i miei giocatori quando non devono scendere in campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy