Manchester United, le accuse di Mourinho a quattro giocatori: “Poca personalità. Sono bambini viziati…”

Manchester United, le accuse di Mourinho a quattro giocatori: “Poca personalità. Sono bambini viziati…”

Il tecnico portoghese parla di Shaw, Martial, Rashford e Lingard

di Redazione ITASportPress

Solita parlantina senza peli sulla lingua per José Mourinho, allenatore del Manchester United. Questa volta, oggetto delle sue parole, quattro giocatori dei Red Devils, ritenuti sostanzialmente immaturi e privi di personalità.

Nel mirino dello Special One sono finiti Luke Shaw, Anthony Martial, Marcus Rashford e Jesse Lingard. Come riporta il Mirror, intervistato da Univision, l’ex allenatore tra le altre di Inter e Chelsea, ha parlato del momento della squadra e dei problemi che derivano dall’avere una rosa composta da tanti giovani, come i calciatori sopracitati.

SENZA PERSONALITA’ – “Mancano di maturità, e lasciami essere chiaro quando dico maturità, intendo maturità a livello personale. Prima avevamo più uomini, eravamo più maturi, eravamo più preparati per la vita, eravamo meno protetti. Adesso sono bambini viziati, i ragazzi di oggi hanno una vita diversa, un ambiente più semplice e sto parlando delle persone che vivono attorno ai giocatori. Queste persone danno loro troppo affetto e troppe scuse. Le persone maturano molto più lentamente ora”. E poi attacca nello specifico: “Luke Shaw ha un grande potenziale, ma non sa come comportarsi. Grande potenziale, sì, al momento solo grande potenziale”. E il discorso si allarga anche ad altri calciatori: “Stiamo parlando di Luke Shaw, Martial, Lingard, Rashford. Tutti giovani, grande potenziale, ma alla fine della giornata il tutto si traduce in una parola che non posso dire, ma la usiamo molto qui … diciamo che mancano di carattere, personalità. Sì, a loro mancano un po’”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy