Manchester United, Pogba punge ancora Mourinho: “Abbiamo reagito. Ora siamo una squadra…”

“Ognuno di noi lotta per il compagno”

di Redazione ITASportPress
Pogba

Tre su tre per Ole Gunnar Solskjaer e il suo Manchester United. Da quanto il tecnico norvegese è subentrato alla guida dei Red Devils, Pogba e compagni sono usciti dal campo sempre con i tre punti. 12 i gol fatti e una classifica che, di questo passo, può tornare ad essere meno catastrofica.

Ad esaltare la squadra, e il lavoro del nuovo allenatore, è stato Paul Pogba, grande protagonista anche dell’ultima gara dell’anno con una doppietta nel 4-1 finale al Bournemouth. Intervistato ai microfoni di Sky Sport, il francese ha parlato di rinascita e di forza del gruppo, alludendo, molto probabilmente, al tipo di gioco che si faceva sotto la guida di José Mourinho.

FRECCIATA – Arrivato al quarto gol nelle ultime tre partite sotto la guida di Solskjaers, Pogba ha spiegato: “Avevamo bisogno di questa prestazione e di questa vittoria per chiudere al meglio l’anno. Attacchiamo e creiamo più palle goal, il mister è uno che vuole attaccare. Siamo migliorati ma ancora lontani dalla squadra che vorremmo essere, bisogna lavorare”. E poi, ecco la stoccata a Mourinho: “Ci siamo resi conti che bisognava necessariamente reagire, perchè siamo il Manchester United. Era quello che serviva, adesso giochiamo da squadra ed ognuno di noi lotta per il compagno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy