Premier, il Chelsea stende il City: il Liverpool campione dopo 30 anni!

I Reds tornano a festeggiare il titolo di campioni d’Inghilterra

di Redazione ITASportPress

Si interrompe la maledizione: il Liverpool torna a essere campione d’Inghilterra dopo trent’anni di digiuno. I Reds possono festeggiare dopo una corsa a perdifiato all’insegna dei record: basti pensare che in questo campionato gli uomini di Jurgen Klopp non hanno vinto solamente in tre occasioni, pareggiando contro Manchester United ed Everton e cadendo contro il Watford. Per il resto un ruolino di marcia impressionante, scandito da continui successi. L’aritmetica ha premiato il Liverpool grazie alla vittoria contro il Crystal Palace e alla sconfitta del Manchester City, principale inseguitrice, sul campo del Chelsea nel posticipo del trentunesimo turno.

LA GARA – I Blues vogliono blindare la zona Champions, difendendosi dagli assalti del ritrovato Manchester United. Tuttavia i Citizens non hanno intenzione di fare regali né ai londinesi, né al Liverpol. L’avvio di gara sembra favorevole agli ospiti, ma alla lunga il Chelsea prende il controllo della gara. Barkley sfiora il vantaggio, trovando la risposta di Fernandinho. Poi è Christensen a chiamare Ederson alla parata. Quando meno ce lo si aspetta arriva il gol dei Blues: al sugli sviluppi di un calcio d’angolo, i centrali del City regalano palla a Pulisic che scatta verso l’area e trafigge il portiere avversario. Nella ripresa arriva la reazione veemente dei Citizens, che si concretizza con la punizione da favola di De Bruyne al 55′. Tuttavia il Chelsea continua a spingere e sfiora il 2-1. Il vantaggio si concretizza al 78′ su rigore concesso per fallo di mano di Fernandinho poi espulso: Willian non sbaglia e fa impazzire di gioia i Blues e il Liverpol. Nel finale grande parata di Ederson, straordinario protagonista, su Pedro. Non basta per salvare il City.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy