Premier League, salta la trattativa che avrebbe potuto arricchire il Newcastle: “Troppe incertezze”

Premier League, salta la trattativa che avrebbe potuto arricchire il Newcastle: “Troppe incertezze”

Salta la trattativa che avrebbe tra il fondo saudita ed il Newcastle

di Redazione ITASportPress

Era vicinissima, poteva far diventare il Newcastle una delle nuove potenze europee. Invece non andrà così, infatti la trattativa che avrebbe arricchito gli inglesi è destinata a rimanere un sogno irrealizzato.

LA TRATTATIVA

Newcastle
NEWCASTLE UPON TYNE, ENGLAND – JANUARY 18: Isaac Hayden of Newcastle United celebrates scoring the opening goal during the Premier League match between Newcastle United and Chelsea FC at St. James Park on January 18, 2020 in Newcastle upon Tyne, United Kingdom. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Il consorzio di investitori sostenuto dal fondo sovrano dell’Arabia Saudita si è ritirato dalla trattativa per acquistare il club inglese Newcastle, sarebbero diversi gli ostacoli incontrati nel concludere la trattativa con gli attuali proprietari della squadra e le incertezze legate alla situazione legata al coronavirus. La società Amnesty International aveva citato diverse accuse di scarso rispetto dei diritti umani in Arabia Saudita, mentre la tv qatariota BeIn Sports – che detiene parte dei diritti televisivi per la Premier League – aveva accusato l’Arabia Saudita di consentire la trasmissione illegale di suoi contenuti tramite il canale televisivo beoutQ.

L’AFFARE SFUMATO

NEWCASTLE UPON TYNE, ENGLAND – JULY 26: Virgil van Dijk of Liverpool scores his team’s first goal from a header to make score 1-1 during the Premier League match between Newcastle United and Liverpool FC at St. James Park on July 26, 2020 in Newcastle upon Tyne, England. Football Stadiums around Europe remain empty due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in all fixtures being played behind closed doors. (Photo by Jan Kruger/Getty Images)

Unendo la serie di fattori di cui abbiamo parlato prima, la necessaria approvazione dell’ acquisto da parte della Football Association Premier League – la società che organizza e gestisce il campionato inglese – non era ancora arrivata, facendo così sfumare definitivamente l’affare. Lo scrive Gianluca Di Marzio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy