Sterling difende Bernardo Silva: “Non è razzista, lui e Mendy sono amici”

Sterling difende Bernardo Silva: “Non è razzista, lui e Mendy sono amici”

L’attaccante del Manchester City commenta il caso interno alla sua squadra

di Redazione ITASportPress

Il caso Bernardo Silva continua a far discutere. Il centrocampista portoghese è stato accusato di razzismo per alcune uscite sui social nei confronti del compagno di squadra Benjamin Mendy. A difesa del lusitano si è schierato Raheem Sterling, attaccante dei Citizens da sempre molto sensibile in materia di episodi razzisti. Queste le sue parole riportate dal Sun: “È una situazione tra due amici, Bernardo e Mendy. Posso capire perfettamente quanto si sentano toccate alcune persone, ma sento che in questa situazione Bernardo ha fatto uno scherzo al suo amico. Non si riferisce al suo colore della pelle o alle sue labbra. In entrambe le foto, hanno entrambe le teste piccole e la cosa più importante, per me, è che non si riferiva al suo colore. Conosciamo tutti Benjamin e tutti possono vedere qual è il colore della sua pelle. Dobbiamo essere orgogliosi di essere anche neri. Se qualcuno si riferisce al nostro colore della pelle con un’immagine, non puoi davvero essere arrabbiato per questo. Sappiamo qual è il colore della nostra pelle. Non ha fatto riferimento al colore di Mendy e questa è la cosa più importante. È davvero triste vedere qualcuno come Bernardo così giù. Per tutta la settimana è stato un po’ triste perché non è così incline a fare queste cose. È davvero triste da vedere anche perché Bernardo e Mendy sono due buoni amici e posso capire da dove sono arrivate le critiche ma non credo che [in alcun modo] sia stato intenzionale cercare di essere razzista e solo perché sono i miei compagni di squadra, è il modo in cui lo vedo esso. Non credo che ci sia razzismo, ma vedo esattamente da dove provengono le persone. Bernardo non ha torto per me. Dobbiamo solo essere più intelligenti sui social media perché al giorno d’oggi tutto ciò che dici o fai può essere giudicato rapidamente. È una situazione davvero triste in questo momento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy