Striscione con la scritta: “White Lives Matter” sopra l’Etihad. La denuncia del Burnley

È caos in Premier League dopo lo striscione polemico sorvolato sullo stadio del Manchester City.

di Redazione ITASportPress
White Lives Matter Burnley

Una trovata di cattivo gusto. Si potrebbe definire così lo striscione trascinato da un aereo sopra l’Etihad durante la sfida tra City e Burnley. Il testo dello striscione recitava le seguenti parole: “White Lives Matter Burnley“, in netta contrapposizione con il motto anti-razzista “Black Lives Matter”. Accanto alla scritta è apparso anche il nome del Burnley e la società ha voluto prendere le distanze da un gesto  che farà discutere.

Il Burnley si dissocia

White Lives Matter (Getty Images)

Dopo qualche minuto la società ha diramato un comunicato nella quale si dissocia dal gesto: “Desideriamo chiarire che i responsabili non sono i benvenuti a Turf Moor. Questo, in nessun modo, rappresenta ciò che Burnley Football Club rappresenta e collaboreremo pienamente con le autorità per identificare i responsabili e emettere divieti a vita. Il club ha una reputazione orgogliosa di lavorare con tutti i sessi, le religioni e le fedi attraverso il suo premiato programma comunitario e si oppone al razzismo di qualsiasi tipo. Siamo pienamente dietro l’iniziativa Black Lives Matter della Premier League e, in linea con tutte le altre partite della Premier League intraprese dal riavvio del progetto, i nostri giocatori e il nostro staff di calcio si sono messi in ginocchio al calcio d’inizio contro il Manchester City. Ci scusiamo senza riserve con la Premier League, per il Manchester City e con tutti coloro che contribuiscono a promuovere Black Lives Matter“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy