Sunderland, un tweet controverso sul neo acquisto Lafferty viola i diritti. Il club: “Errore originale”

Sunderland, un tweet controverso sul neo acquisto Lafferty viola i diritti. Il club: “Errore originale”

I Black Cats si scusano per una frase uscita sui social dove viene menzionata una canzone di alcune band d’opposizione di flauti nordirlandesi quando l’attaccante giocava per i Rangers di Glasgow

di Redazione ITASportPress

È da poco arrivato al Sunderland dai norvegesi del Sapsborg 08 in prestito fino a fine stagione, ma per Kyle Lafferty i Black Cats sono stato costretti a chiedere scusa. Il motivo è un post apparso su Twitter con al centro l’attaccante nordirlandese, lo scorso lunedì. Nel video di presentazione nel canale televisivo del club, il 32enne ha menzionato una canzone di alcune band d’opposizione di flauti nordirlandesi quando giocava per i Rangers Glasgow. Il post su Twitter era così intitolato: “È alto sette piedi e suona il flauto”.

Il tweet incriminato pubblicato dal Sunderland

ERRORE RISOLTO – La frase della canzone, ripresa come titolo del tweet, è stata messa sui social inavvertitamente da un membro dello staff, ignaro che fosse coperta da diritti. Proprio per questo, scoperto quanto stava accadendo, il club lo ha tolto subito scusandosi e scherzandoci su: definendo l’errore come “originale”. Tutto sistemato e Lafferty, conosciuto anche in Italia con il Palermo, è ora pronto a far esultare i tifosi dei Black Cats.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy