ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Premier League

Tottenham, Conte: “Le vittorie non arrivano in poco tempo. Bisogna lavorare”

(Getty Images)

Antonio Conte analizza le ragioni del suo trasferimento al Tottenham e cosa si aspetta da questa esperienza

Redazione ITASportPress

Occhi puntati sul Tottenham in questo turno di Premier League. Gli Spurs ripartono con Antonio Conte in panchina. Il tecnico italiano torna in Inghilterra a distanza di tre anni, quando aveva allenato il Chelsea. Queste le sue parole in conferenza stampa: "Il mio contratto non è un problema, ho capito i sacrifici che il club ha fatto per avermi qui. Va bene così, credo che la cosa migliore ora sia lavorare coi giocatori e col club, capendo che dobbiamo lavorare insieme per tanto tempo. Lo spero, questa società ha potenziale: c'è un grande centro sportivo, c'è tutto a disposizione per migliorare. Questa è una grande, grandissima sfida. So bene che il Tottenham non vince da tanto tempo, ma i successi non arrivano dopo tre giorni o dopo pochi mesi. La società ha una visione importante dentro e fuori dal campo, ora serve avere una visione importante anche noi, a livello di terreno di gioco. Vogliamo vincere, certo. Il club lo ha dimostrato sotto ogni aspetto, con lo stadio, col centro sportivo. Ora ci servono tempo e una visione".

 Kane Tottenham (getty images)

KANE

Quindi Conte sposta l'attenzione su Kane: "Harry è un giocatore importante per il Tottenham e per la Nazionale. E' un ottimo calciatore, dobbiamo lavorare con lui ma anche con gli altri per migliorare delle situazioni. Ho visto in questi giorni, che c'è lavoro da fare. Tanto. E questo vale per molti giocatori, non per uno o due o tre. C'è bisogno di lavorare per entrare nelle mie idee di calcio, per dare ordine, per non seguire le emozioni ma per imparare a soffrire anche. Per questo credo che il Tottenham abbia deciso di cambiare, la situazione non è positiva e solitamente paga sempre il tecnico. Se vogliamo fare qualcosa di importante, dobbiamo fare qualcosa di più tutti insieme, lavorando duramente, ma siamo pronti per farlo".

tutte le notizie di