Townsend, la confessione: “Ho perso 46.000 dollari in una sola sera giocando d’azzardo”

Townsend, la confessione: “Ho perso 46.000 dollari in una sola sera giocando d’azzardo”

Il giocatore del Crystal Palace ha parlato della sua dipendenza, che gli è costata una squalifica di quattro mesi nel 2013

di Redazione ITASportPress

Parla a cuore aperto, Andros Townsend, stella del Crystal Palace. Il centrocampista, a theplayerstribune.com, ha raccontato i dettagli della sua dipendenza dal gioco d’azzardo, che nel 2013 gli è costata una squalifica di quattro mesi per aver violato il regolamento sulle scommesse.

DIPENDENZA – “Non bevo, non faccio uso di droghe, non sono mai stato in un night club in vita mia, eppure sono riuscito a perdere 46.000 dollari solamente con un tocco sul telefono: non ho dovuto neanche lasciare la mia stanza. Probabilmente sono l’unico ragazzo nella storia a perdere tutti quei soldi rimanendo sdraiato a letto in un mercoledì sera. Questa non è la storia di un ragazzo d’oro e non mi piace parlarne: la racconto per coloro che si sono sentiti persi, depressi e che hanno combattuto questa dipendenza”.

INIZI – “Ricordo esattamente dove mi trovavo quando ho fatto la prima scommessa: ero annoiato in una stanza d’albergo e la sera prima avevo visto in tv una pubblicità di un’app gratuita per scommesse. L’ho scaricata e ho iniziato con una piccola scommessa: poi, nel giro di pochi mesi, ero finito fuori controllo. Mi sono ritrovato ad esserne dipendente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy