ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL RACCONTO

Xhaka ammette: “Se non fosse stato per Arteta non sarei più all’Arsenal”

Xhaka (getty images)

Il centrocampista ha rivissuto alcuni episodi che sembravano aver ormai stabilito il suo addio al club. Poi l'arrivo del nuovo manager ha cambiato tutto

Redazione ITASportPress

Due anni dopo quella famosa maglia gettata verso i tifosi, Granit Xhaka torna a parlare del suo rapporto con l'Arsenal che non è mai stato forte quanto adesso. Il merito? Di mister Mikel Arteta che ha creduto in lui e lo ha rilanciato, in campo e fuori.

Arrivato al posto di Emery, il manager ex vice al Manchester City ha ridato una "vita sportiva" al talento Gunners che dal possibile addio da Londra è passato al rinnovo di contratto. Parlando al The Athletic, Xhaka ha raccontato: "Fa parte della vita. Ero arrivato al punto che era chiaro dovessi andare via. Poi qualcosa è cambiato con Arteta. Lui è la ragione per la quale mi trovo oggi all'Arsenal".

"Quello che è successo due anni fa (la maglietta lanciata verso i tifosi ndr) mi ha fatto crescere e penso di poterlo raccontare un giorno ai miei figli. Oggi non posso dire che siamo migliori amici con i fan Gunners ma che ci siamo riavvicinati. Sicuramente mi amano più di quanto non facessero due anni fa".

 Xhaka (getty images)
tutte le notizie di