Zaha vittima di razzismo: arrestato ragazzino di 12 anni

Zaha vittima di razzismo: arrestato ragazzino di 12 anni

Ennesimo episodio contro un giocatore di colore. Vittima l’attaccante del Crystal Palace

di Redazione ITASportPress
Zaha

Si era svegliato, nella giornata di ieri, con insulti a sfondo razzista e minacce. Wilfried Zaha ha voluto rendere pubblico tutto quanto attraverso i suoi profili social. L’attaccante del Crystal Palace era stato minacciato da un ragazzino di 12 anni che gli aveva intimato di non segnare contro l’Aston Villa. Il tutto condito con parole a sfondo razzista.

Zaha vittima di razzismo: arrestato tifoso dell’Aston Villa

“Stronzo nero, faresti meglio a non segnare, oppure verrò a casa tua vestito da fantasma”. Queste erano state le parole pesanti e crude del ragazzino di 12 anni nei confronti di Zaha che si apprestava a giocare, nella giornata di ieri, la partita contro l’Aston Villa, poi persa dal diretto interessato per 2-0. L’autore dell’inquietante messaggio, mostrato sui social dallo stesso giocatore, si è rivelato essere un giovanissimo fan che vive a Solihull ed èstato subito arrestato dalla polizia delle West Midlands per poter condurre ulteriori indagini sul caso. L’Aston Villa ha già fatto sapere che lo squalificherà a vita dai propri impianti e quindi non verrà mai ammesso alle partite.

INCIDENTE PICCANTE PER LA FIDANZATA DEL GIOCATORE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy