Querétaro, le magliette anti-violenza costano una multa

La Liga MX non ha bene accolto il messaggio solidale che la squadra messicana ha proposto in occasione del match col Pumas

di Redazione ITASportPress

Curiosità dal Messico. I calciatori del Querétaro, prima del fischio d’inizio della sfida contro il Pumas, sono scesi in campo indossando magliette recanti delle lettere che, nello schieramento della squadra a centrocampo, formavano la frase “Rivalidad no es violencia” (La rivalità non è violenza). Un messaggio solidale, supportato anche da striscioni esposti allo stadio, volto a richiamare l’attenzione dei tifosi al rispetto degli avversari, visti gli incidenti avvenuti in occasione del match fra Veracruz e Tigres, quando dagli spalti sono stati lanciati oggetti ai giocatori sul terreno di gioco, con la conseguente reazione dell’allenatore del Tigres che ha avuto un’animata lite con un elemento delle forze dell’ordine. Un gesto, quello del Querétaro, non concordato però con la Liga MX e, per questo motivo, il club è stato multato di 113,235 pesos, l’equivalente di circa 5 mila euro. Per la cronaca, alla fine il Queretaro ha battuto il Pumas con il punteggio di 4-3.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy