ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL PATRON

Real Madrid, Perez: “Zidane vuole allenare la Francia per lui è stato anno duro”

Real Madrid Florentino Perez (getty images)

Parla il presidente del club blancos. Da Zidane all'arrivo di Ancelotti, passando per la separazione con Sergio Ramos

Redazione ITASportPress

Florentino Perez ha parlato al programma El Transistor di Onda Cero affrontando diversi temi scottanti dell'attualità del Real Madrid. Il presidente blancos ha detto la sua sull'addio di Zidane, ma anche quello di Sergio Ramos. Poi, si è mostrato estremamente felice per il ritorno di Carlo Ancelotti.

MISTER - "Siamo contenti che siano tornati Ancelotti e Pintus per cominciare una nuova tappa. Con José Ángel Sánchez abbiamo pensato che potesse essere una buona soluzione", ha ammesso Florentino Perez sul nuovo allenatore del Real Madrid. "Pochettino? Non abbiamo parlato con lui, nemmeno con Conte e con Allegri", ha poi precisato il numero uno del club.

ADDIO - Questo inizio di estate è stato anche il momento di diversi addii. Su tutti quello di Zidane: "Il suo addio non mi ha sorpreso. Quest'anno è stata dura per lui e alla lunga ci si stanca. La vita dell'allenatore è molto dura. Ho lottato per cercare di convincerlo. La sua lettera d'addio? Non l'ho letta. Zidane è molto semplice, quando dice che vuole andare se n'è già andato. Posso dire che sogna di allenare la Nazionale francese, sono sicuro che ce la farà". Da un addio ad un altro, quello di Sergio Ramos: "Amo Ramos come un figlio. L'ho portato nel 2005. Non sono mai stato a una conferenza stampa con un giocatore. Lo adoro. È stato una leggenda. Gli abbiamo offerto un contratto, lui aveva una scadenza e non l'ha rispettata. Questa è casa sua e tornerà in un'altra posizione".

 Real Madrid Florentino Perez Zidane (getty images)
tutte le notizie di