Reyes, il padre racconta: “Non facciamo altro che piangere. Ci aveva chiamato 10 minuti prima dell’incidente…”

Reyes, il padre racconta: “Non facciamo altro che piangere. Ci aveva chiamato 10 minuti prima dell’incidente…”

“Sua madre non dorme. Non c’è un modo per affrontare questa cosa”

di Redazione ITASportPress

Un dolore immenso e difficilmente descrivibile. Dopo mesi dalla morte del figlio, ecco Francisco Reyes, padre di José Antonio, parlare per la prima volta dal tragico incidente che ha messo fine alla vita del noto calciatore.

Una morte avvenuta in seguito ad un incidente stradale a giugno e che ancora non è stata digerita dalla famiglia. Intervistato da Telecinco, durante Viva la Vida, il padre di Reyes ha raccontato il dolore suo e della moglie.

DIFFICILE DA AFFRONTARE – “Quando siamo soli, tutto ciò che facciamo è piangere. Non parliamo nemmeno perché se ci diciamo qualcosa piangiamo”, ha ammesso Francisco Reyes. “Non c’è modo di affrontare una cosa simile. Sua madre non fa un passo altro che fare avanti e indietro. Di notte non dorme. Tutto ci ricorda Antonio”.

RICORDO – “Antonio era il migliore al mondo, non come atleta, ma come persona. Aveva un sorriso speciale. Era affettuoso, era un bravo ragazzo”. Ma poi ecco il triste retroscena: “Avevamo parlato con noi dieci minuti prima dell’incidente…”. Come riporta Marca, inoltre, la famiglia di Reyes ha intenzione di intraprendere le vie legali contro chi ha dichiarato che Antonio Reyes ebbe l’incidente a causa dell’alta velocità perché sostengono che la tragedia si sia verificata a causa di un problema ad una gomma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy